Serie B2: Una punta di rammarico per la sconfitta in cinque set contro Idea Volley

Campionato Serie B2 – Girone B
Sedicesima giornata
Csi Clai Solovolley – Idea Volley Bologna 2-3 (25-15 19-25 17-25 25-15 4-15)
CSI CLAI SOLOVOLLEY: Alberti ne, Battilani ne, Gasperini 3, Grasso M. 8, Grasso G. 14, Grillini 12, Iezzi 7, Linari, Piolanti, Tesanovic, Zanotti 18, Balzani (L1), Costagliola (L2) ne. All Turrini
MT MOTORI IDEA VOLLEY: Dall\’olio 14, Soverini 2, Tonelli 1, Farina, Ibe 9, Masoni 21, Galliani, Albertazi 16, Leonardi 9, Masina (L), Ulaj ne, Taraborelli ne, Vaioli (L2) ne. All: Zaccherini

Arbitri: Laterza, Fratellini

Durata set: 24\’, 26\’, 27\’, 25\’, 12\’. Totale: 114\’

Ritorna nella zona rossa della classifica una Clai a corrente alternata che non è riuscita ad avere ragione di un idea volley Bologna che ha giocato una ottima pallavolo.
Nel primo set coach Turrini manda in campo Gasperini in regia opposta a Iezzi, Zanotti e Michela Grasso in banda e al centro Giulia Grasso e Grillini, Balzani libero. Fin dalle prime battute entrambe le compagini si equivalgono e i time-out tecnici del primo set arrivano rispettivamente sul 8-6 prima e 16-14 poi; ma subito dopo l\’interruzione le imolesi compiono il primo miniallungo (18-14) costringendo coach Zaccherini a chiamare tempo. Imola però sale in cattedra e lascia alle avversarie le briciole di un primo set (dominato nettamente nella seconda parte) che termina 25-15.
Il secondo set è ancora più combattuto, con le due squadre che giocano a viso aperto senza però riuscire a scappare nel punteggio, fino al secondo time-out tecnico (14-16) quando le bolognesi crescono notevolmente in attacco riuscendo a passare con più regolarità (15-19). Nonostante Imola riesca a riavvicinarsi (17-19) Idea volley si dimostra cinica chiudendo il set con autorità lasciando a 19 la Clai.
Brutto colpo questo per le ragazze di Turrini che rientrano in campo per il terzo set poco concentrate e si lasciano sorprendere dalle avversarie che allungano (1-9) con una serie di battute di Masoni, ma qui esce la CLAI che conosciamo e con grande grinta rientra in partita alla solita vecchia maniera: muro-difesa. Le bolognesi infatti assistono quasi inermi al ritorno di Zanotti e compagne fino al 10-13, purtroppo però le bolognesi godono evidentemente di uno stato di forma davvero invidiabile e da qui in avanti si assiste ad una Masina che non lascia più cadere un pallone e una Tonelli che giostra al meglio le proprie attaccanti e per Bologna è facile chiudere il set (17-25).
Il quarto set però vede nuovamente invertirsi l\’inerzia del gioco, infatti Imola gioca la stessa pallavolo del finale di primo set fatta di un muro-difesa impeccabile e soprattutto di contrattacchi feroci che non lasciano scampo alle avversarie che per tutto il quarto parziale devono assistere impotenti alla fuga delle imolesi che chiudono con un perentorio 25-15.
Ci si aspetterebbe un tie-break incandescente ma purtroppo le emiliane spingono molto in battuta e nel resto dei fondamentali e Imola soccombe con un 4-15 troppo punitivo per il gioco visto fino a quel momento.
Grande è il rammarico per quella rimonta strozzata nel terzo set che avrebbe potuto consentire a Imola di vincere 3 a 1 se fosse andata a buon fine, ma soprattutto perché quando Imola \”ha giocato da CLAI\” le avversarie (seppure in grande forma) non sono andate oltre i 15.
La Clai con 19 punti, uno in meno di Lurano in posizione salvezza, si prepara ora alla trasferta di sabato prossimo quando alle ore 18:00 scenderà in campo a Garlasco contro la terza forza del campionato e che proprio grazie al punto strappato dalla Clai all’idea Volley conserva la posizione solitaria.

(Guido Manaresi)