Serie B2: Lucky Wind Trevi - Csi Clai Solovolley 3-2 (25-19, 15-25, 23-25, 28-26, 15-7)

Lucky Wind Trevi – Csi Clai Solovolley 3-2 (25-19, 15-25, 23-25, 28-26, 15-7)

Lucky Wind Trevi: Compierchio 10, Della Giovampaola 9, Sabbatini (L2), Montanari, Ceppitelli 20, Commodi, Pietrolati 5, Bozzi, Caraboni, Pistocchi 12, Raspa, Ciancio (L1), Casareale 21. All.: Fogu.
Csi Clai Solovolley: Chiapatti 1, Ferracci 15, Collet 11, Matrullo 14, Zanotti 15, Tamantini 8, Pedrazzi 1, Maines 6, Cavalli E. (L), Cavalli S. ne, Versari ne, Melandri ne. All.: Turrini.

\'\'La Clai ritorna dalla trasferta di Trevi con un punto in saccoccia e una nuova consapevolezza in testa: tutte le squadre del girone, ma proprio tutte, dovranno sudare ben più delle consuete sette camicie per avere la meglio delle imolesi. Sì perché al Lucky Wind, che pure partiva con i favori del pronostico, servono due ore e quindici minuti per portare a casa la vittoria. Una vittoria maturata al termine di un match tiratissimo, nel quale le ragazze di Turrini hanno dimostrato di che pasta sono fatte.
Recuperata Collet dopo l’infortunio che l’aveva tenuta precauzionalmente in panchina contro il Torre Volley, la Clai parte contratta, cedendo senza colpo ferire il primo set alle umbre. Poi, nel secondo, il risveglio. Attentissime in difesa e spietate in attacco, con il trio Zanotti, Matrullo e Ferracci sugli scudi e con una Collet apparsa in ottima forma, Imola domina la frazione e pareggia i conti.
Il terzo e il quarto set sono certamente i più combattuti, tesi e, a modo loro, spettacolari. Entrambe le squadre si affrontano a viso aperto, rispondendo colpo su colpo agli attacchi dell’una e dell’altra. Sul finire del terzo gioco, Trevi allunga di tre punti, ma, ancora una volta, Zanotti prende per mano le sue compagne che recuperano, mettono la freccia e si portano avanti per due set a uno.
La partita, però, si decide nel quarto set. È un punto a punto sfiancante, nel quale nessuna delle contendenti in campo riesce a prendere il largo o a mettere a segno il break decisivo. Sul 24-22 Imola ha la grande occasione di chiudere il match, ma le ragazze di Fogu pescano il jolly dal cilindro, salvano la partita e vanno addirittura a chiudere sul 28-26.
Purtroppo per Imola, la partita si chiude sostanzialmente qui, le energie, fisiche e nervose, sono alla fine e nel tiebreak non c’è storia. Trevi scappa sull’8-1 e fa scorrere i titoli di coda sul match (15-7 il risultato finale).

Prossimo avversario. Domenica 13 dicembre si torna tra le mura amiche del PalaRuscello per una sfida da capogiro. Alla palestra di via Volta, infatti, arriva la capolista Edil Ceccacci Moie, prima della classe a quota 22 e giustiziera nell’ultimo turno della Stella Rimini. Una partita, sulla carta, molto difficile, ma con la Clai delle ultime settimane, mai dire mai.