Seconda Div A: America Graffiti - Nettunia Vip 2-3

Campionato Seconda Divisione – Girone A
Terza giornata
America Graffiti – Nettunia Vip 2-3 (25-23/20-25/25-17/21-25/12-15)
America Graffiti: Falsone 4, Fagiani 9, Iannone 2, Contavalli 1, Sergi 2, Stretcul 12 Ferrara 12, Quarantini (K) 1, Dalmonte 7, Marchi (L), Volta ne, Galli (L2). All Lanzoni

Ace: America Graffiti 12, Nettunia 9
Errori Servizio: America Graffiti 16, Nettunia 16
Errori ricostruzione: America Graffiti 5, Nettunia 11
Muro: America Graffiti 3, Nettunia 4
Attacco: America Graffiti 35, Nettunia 56
Errori attacco: America Graffiti 15, Nettunia 26

Cade dopo una battaglia di oltre 2 ore l’America Graffiti, ma stavolta le ragazze di Lanzoni riscattano l’opaca prova di 7 giorni prima, lottando con grande determinazione e cedendo solo per qualche errore di troppo nei momenti cruciali. Contro una squadra dal potenziale offensivo nettamente superiore (56 punti a 35 per le ospiti il fatturato dell’attacco) l’America Graffiti ha sfoderato difesa e attenzione giocandosela fino alla fine. Vinto in volata un I set vissuto sempre in apnea, il II era scivolato via con un break a metà del parziale. Una decisiva serie di Sergi in battuta nel finale di III set aveva lanciato le imolesi, che avanti di 2 a metà del IV hanno mancato il colpo del KO, pagando la mancanza di alcune rotazioni (Rossi malata, Nanetti in procinto di lasciare). Cambiato campo sotto 3-8, una splendida reazione d’orgoglio aveva riportato la Clai avanti (11-9). Qui sono arrivati gli errori decisivi (1 attacco, 1 palleggio, 1 rigore mancato, 1 appoggio consegnato agli avversari) che hanno privato Quarantini & Co. di un successo che avrebbero meritato.
Lanzoni: “Sono orgoglioso di questa partita. Stretcul veniva da 7 giorni di cure debilitanti e si è sciroppata il 90 % della gara, visto che mancava anche la Rossi: ovvio che alla fine la spia della riserva fosse accesa. Marchi aveva una caviglia gonfia ma ha lottato tutta la partita. A momenti riuscivamo a battere una squadra che in attacco ha fatto 21 punti in più di noi, tutte le ragazze devono esserne fiere. L’abbandono della Nanetti è un bruttissimo colpo con conseguenze gravi sulla qualità degli allenamenti e sulle possibili soluzioni durante le partite, ma proveremo a far fronte anche a questo. Spero di vedere lo spirito visto in campo stasera anche in trasferta, augurandoci di non dover commentare defezioni ogni settimana.”