Sponsor


Guarda gli sponsor

Download

Download

Contatore Visite

Mailing List

NEWSLETTER

Social

Scuola Regionale

5 per mille

La POLISPORTIVA CSI CLAI ASSOCIAZIONE DILETTANTISTICA è inserita nell'elenco dei beneficiari del 5 per mille delle Associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal CONI ai fini sportivi.
Per indicarla come beneficiario del 5 per mille, occorre trascrivere il codice fiscale della società nello spazio relativo alla scelta, e cioè:
01637301209

Link

Primo ko stagionale

Serie B2 Girone E - 19° giornata
CSI CLAI IMOLA-EMANUEL RIVIERA RIMINI 0-3
(Parziali: 18-25 / 18-25 / 18-25)
Imola: Piva, Devetag 5, Bombardi 2, Cavalli 3, Dal Monte (lib), Ferracci 8, Folli 6, Melandri 3, Caboni ne, Zanotti, Collet 1, Gherardi 2, Tesanovic 5. All: Turrini
Rimini: Vujevic 13, Benvenuti ne, Nicoletti ne, D'Emilio ne, Zucchini 8, Orsi 8, Catalano 1, Macchi (lib), Leonardi 19, Godenzoni 12, Salvado ne, Piastra 1, Evangelisti ne, Aglio ne, Bissoni (lib). All: Nanni
Arbitri: Danieli e Iosca

Si ferma a 18 la striscia di vittorie consecutive della Csi Clai Imola. Contro l'Emanuel Riviera Rimini si registra il primo stop stagionale (Coppa compresa) per le ragazze di coach Turrini.
Uno 0-3 arrivato al termine di una gara assolutamente sottotono delle imolesi che non trovano mai il bandolo della matassa contro una formazione stra-motivata al raggiungimento dei playoff. Una prestazione mostruoso di Leonardi e compagne, davvero in forma strepitosa.
Per Imola il primo stop stagionale non può non far male dal punto di vista morale, perché la sconfitta dà sempre noia, ma resta la consapevolezza che un passo falso non può certamente rovinare quanto di ottimo fatto fino a questo punto.
La Clai torna sulla terra, dunque, dopo 5 mesi da imbattuta e da capolista solitaria. Il primato comunque resta e resta un ottimo +9 sulla seconda della classe.
Onore a un Emanuel Riviera Rimini che pesca il jolly di una prestazione pressoché perfetta con tanti colpi eccellenti in ogni zona del campo, sia in attacco che in difesa, ma anche a muro e al servizio. Una prestazione che riceve gli applausi anche dei tifosi locali.
Ora occhio alla trasferta di sabato 16 marzo a Cervia dove servirà ritrovare immediatamente il filo con la vittoria.

La cronaca
Coach Manuel Turrini schiera Cavalli in regia, Collet opposta, Devetag e Tesanovic alla banda, Dal Monte libero e la coppia di centrali Ferracci-Melandri.
Inizio più convinto delle ospiti che con le esterne aprono subito le danze: 4-6 e 8-11. Sul 9-11 Folli per Collet. Riviera scappa sul 9-13 obbligando Turrini al timeout. L'ace di Folli accorcia (11-13) ma le ragazza di Nanni scappano ancora sul 13-17. Imola non è ancora pienamente in partita e le attaccanti ospiti hanno il sopravvento da ogni posizione di schiacciata (15-22). Leonardi, Godenzoni e Orsi firmano questo parziale che si chiude senza la consueta reazione. Bombardi in fast rallenta Rimini che riesce comunque a fermare il tabellone sul 18-25.
Cambio campo con Imola che ritrova lo "starting 7" del primo set. Primo pallone e Devetag è costretta ad uscire dal campo dopo una forte contusione al setto nasale; al suo posto Gherardi. Dopo il buon attacco di Cavalli, Rimini trova punti sia in attacco che a muro per il 2-5, 3-6 e 4-7 facendo tremare un po' i polsi dei tifosi locali. Con una bordata in lungolinea Giulia Collet sporca il suo tabellino personale della serata, seguita a ruota da Elisa Ferracci (8-8). L'ace di Gherardi riporta avanti Imola (10-9) e l'ace di Ferracci conferma il vantaggio sul 12-11. La tensione sale in campo e sugli spalti, anche grazie alla folta sponda riminese presente al Palaruscello. L'ace di Silvia Leonardi convince Turrini a richiedere il timeout (12-14). Sul +4 Rimini entra Francesca Folli per Collet in retroguardia, ma Riviera scappa sul 12-17. Goderzoni e compagne non mollano la presa e continuano ad allungare sul 14-20. Sull'ace di Zucchini (14-21) Turrini tenta la carta timeout per rivitalizzare le sue atlete. Al rientro manda in campo Bombardi in prima linea per Melandri. Ma Imola non c'è proprio e con altri errori lascia campo aperto alle avversarie (14-23). Piva per Cavalli. La Clai rosicchia qualche punto mandando un po' in confusione le ospiti sul 17-23. Ma la magia in palleggio di Catalano gela gli animi imolesi, con immediata replica del muro locale(18-24). La botta di Godenzoni da zona 2 pone fine al set, frenando le velleità della Clai Imola (18-25) Primo punto della serata per Riviera che conduce 0-2.
Turrini manda in campo Tesanovic-Gherardi-Devetag, con Bombardi per Melandri (e con la recuperata Devetag di nuovo in campo). Le esterne riminesi continuano a racimolare punti, mentre tra e imolesi è la Ferracci ad emergere con due punti (5-4). Ferracci suona a carica e Bombardi-Tesanovic a muro rimandano avanti Imola sul 10-9, con timeout Rimini. Al ritorno in campo Vujevic, Godenzoni e Leonardi ricambiano e firmano il 10-12. Sale la pressione sulle giocatrici in campo. Entra Folli per Tesanovic. Al termine dell'azione più lunga del match, Leonardi ha la meglio sul muro di Folli e Rimini scappa sull'11-18 con l'ace di Maggi. Imola, dopo il timeout di Turrini, reagisce (13-18). Ferracci e Devetag accorciano, a Leonardi, ma Rimini scappa ancora sul 15-22. Godenzoni regala il 16-23 a Riviera e l'impresa per Imola è sempre più impossibile. Soprattutto dopo la veloce di Orsi che offre il matchpoint alle ospiti. Cavalli firma il 17-24, Catalano palleggia fuori e Ferracci spara fuori la battuta che vale il 18-25 e lo 0-3 per il Riviera Rimini.
Prima sconfitta stagionale della Csi Clai Imola.

19° giornata
Csi Clai Imola - Riviera Rimini 0-3
Stella Rimini-Us Arbor 2-3
Campagnola-Forlì 0-3
Calerno-Us Esperia Cremona 0-3
Gramsci Pool-My Mech Cervia 3-0
Gs Fruvit Rovigo-Us Rubierese 3-1
Liverani Lugo-VTB Bologna 0-3

Classifica:
Csi Clai Imola 51, Us Esperia 42, Forlì 41, Riviera Rimini 40, Gramsci Pool e Liverani Lugo 31, Us Rubierese 30, Us Arbor 29, VTB Bologna 27, Gs Fruvit Rovigo 26, Stella Rimini 19, My Mech Cervia 17, Campagnola 15, Calerno 0.

Pagina resa in 2.31 secondi!
2,217,091 visite uniche